L’F.B.I. in possesso di documenti su Roswell?

Pubblicato da davide il

In queste ultime ore cresce l’attesa per il rilascio, da parte dell’F.B.I., di importanti documenti relativi agli oggetti volanti non identificati. Secondo il sito internet citato alla fonte, l’ente federale avrebbe iniziato la divulgazione di tale materiale in formato elettronico per permettere finalmente al popolo americano di conoscere la verità su questo argomento.

Per il momento sarebbe stato pubblicato un numero limitato di file, ma tra essi ce ne sarebbe uno di rilevante importanza che getterebbe ampia luce sul famoso incidente di Roswell. Il documento in questione, datato 22 marzo 1950, fu redatto da un agente speciale incaricato dal bureau di indagare sul presunto UFO crash avvenuto nel 1947. Ecco cosa dice in sintesi l’informativa, inviata al direttore dell’F.B.I.:

“Il signor (omissis) informatore dell’Air Force, ha dichiarato che tre dischi volanti sono stati recuperati nel Nuovo Messico. Sono stati descritti come di forma circolare con al centro un rilievo, aventi circa 15 metri di diametro ciascuno. Ogni disco era occupato da tre corpi di forma umanoide, aventi un altezza di circa un metro, vestiti con una tuta metallizzata di tessuto molto fine. Ogni corpo era legato come coloro che effettuano test sulla velocità e di collaudo. Secondo l’informatore, i dischi volanti sono stati ritrovati nel Nuovo Messico a causa del fatto che il governo possiede nella zona potenti radar che sembrano interferire con il meccanismo che controlla il volo dei dischi. Nessuna ulteriore valutazione è stata fatta dal (omissis) a quanto sopra”.

Qui sotto il documento originale, che speriamo si riveli autentico.

fonte: danilolatest-ufo-sightings


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *